"L'essere ignota non impedisce alla verità di essere vera"
(Richard Bach)

Ludwig Knaus - Girl in a fieldE' venuta la primavera

Per quanto abbia tardato, ma è venuta.

Dei miracoli si compiono ogni giorno: ogni giorno è un nuovo miracolo.
C’era un ramo nudo, ed eccolo improvvisamente tutto coperto di figlie.
Dio sa da dove, ma da giù, da sotto terra spuntano certe cose verdi, gialle, turchine.
Ci sono certe bestioline che volano ossessionate da un arbusto all'altro e sibilano senza tregua, e si sta tanto bene!
Perfino in questo momento, proprio sotto la mia finestra, due usignoli cantano a piena gola.
Io faccio degli esperimenti con loro, e mi riesce di richiamarli sotto la mia finestra facendo delle seste sul pianoforte.
L’ho scoperto per caso giorni fa: secondo la mia abitudine, strimpellavo le sonate di Haydn, e lì ci sono delle seste.
Improvvisamente sento nel cortile e nella stanza della zia che ha un canarino, dei trilli e dei fischi che si accordavano alle mie seste.
Smetto, e loro smettono: ricomincio e loro ricominciano.
Ho passato circa tre quarti d’ora in questa occupazione.
La finestra del balcone aperta, la notte calda, le rane facevano i fatti loro, il guardiano il fatto suo: tutto benissimo!
Io, ve lo devo confessare, mi sento un po’ esaltato dalla Primavera, in questa mia solitudine!
Lo auguro anche a voi con tutta l’anima.
Ci sono momenti di felicità che sono più forti di questi; ma non c’è felicità più piena e armonica di questa.

1 Maggio 1858
(L.N. Tolstòj ad A.A. Tolstàja)

(immagine: Ludwig Knaus - Girl in a field)